venerdì 15 gennaio 2010

Grazie Bondi

Per averci tolto ogni residuo senso di colpa sull'utilizzo di copie pirata di film e musica.

Con queste cifre (trovate qui) di tassa per equo compenso su TUTTI i supporti digitali, credo che agli autori sia ormai già riconosciuta la giusta ricompensa per il lavoro svolto.

Fra parentesi, casualmente il decoder MySky, in base all'articolo 2, comma 1, punto v, aumenterebbe di 16€ nella versione attuale (160GB, anche se non mi è chiaro se rientra in quanto credo sia in comodato e non venduto).

2 commenti:

Marco ha detto...

Io, onestamente, ho qualche difficolta' ad immaginare l'evoluzione di un sistema simile.

Voglio dire: se il problema e' tassare tutto cio' che puo' contenere un'opera coperta da diritto d'autore, prima o poi tasseremo la memoria ram, le cornici elettroniche, i tabelloni delle FS, la carta...

Possibile che non ci sia un putrido consulente, a palazzo chigi (visto che e' un decreto, mica una legge parlamentare), che intuisca che il meccanismo non funziona?

Garp ha detto...

Dichiarazione della SIAE.
Secondo loro non è una tassa, ma il pagamento dei diritti d'autore. Avendoli già pagati, do quindi per scontato di poter copiare film, musica e giochi senza problemi.